RecensioneItalia
    Incontri online, sono più profondi?
    10-08-2020

    Incontri online, sono più profondi?

    Secondo quanto rivelato da Tgcom l’utilizzo di servizi per favorire incontri online e in particolare le App, sono un fenomeno in costante crescita anche in Italia: secondo l’Istituto di ricerca statunitense, circa l’8% delle persone tra i 18 e i 29 anni avrebbe addirittura ammesso di aver intrapreso una relazione con un ragazzo o una ragazza conosciuti prima di tutto in rete.

    Un tempo conversare e cercare di conoscere gente online era considerato pericoloso e, soprattutto, un tantino sconfortante; come se la vita non offrisse opportunità di conoscere quotidianamente miriadi di persone. La società, però, sta cambiando rapidamente.

    Ormai l’87% degli uomini e l’83% delle donne ritengono tale pratica socialmente accettabile e i motivi sembrano evidenti.

    Perché si cercano incontri online?

    La rapida evoluzione del mondo online e il progresso tecnologico hanno fatto sì che sempre più persone iniziassero a mostrarsi in rete con foto, video e introduzioni personali, ergo, ha facilitato l’interazione tra gli utenti. Oggigiorno i siti d’incontri ci lasciano l’imbarazzo della scelta e i social svolgono appunto una funzione anche sociale, facendo sì che due o più persone entrino in contatto e si conoscano, anche se a distanza. L’amore trovato dall’altra parte del mondo, avviene ormai più spesso che nei film hollywoodiani.

    C’è pure chi reputa gli incontri online come più profondi di quelli fatti in carne ed ossa: quando si conosce qualcuno in un bar, l’approccio può avere natura prettamente estetica, ma online si possono sondare gli interessi, dialogare, conoscersi mentalmente e, poi, soltanto con l’incontro, concordare se ci sia anche attrazione fisica. Insomma, Internet offre numerosi vantaggi e non viene più demonizzato come accadeva, invece, nel 2005; soltanto 15 anni fa il 29% degli adulti riteneva i siti di incontri online un’alternativa da “disperati”.

    Come conoscere gente online

    In realtà, spesso, le dinamiche che portano le persone a relazionarsi con le altre in rete non sembrano tanto diverse da quelle utilizzate nell’approccio reale.

    In base alle statistiche americane gli uomini hanno il 30% di probabilità in più di scrivere alle donne e, attraverso i social o le App come Meetic, specializzato negli incontri galanti, le prime interazioni sembrano spesso di origine estetica. Diverso è per le chat e i siti quali Facebook, su cui le persone prendono a scambiarsi idee ed opinioni per poi giungere, casualmente, a trovare del tenero. Una crescente percentuale di persone conosce l’amore studiando altre lingue ed avendo dei Penpal, compagni di penna online, o conoscenze via tandem, il cui obiettivo primario è quello di fare uno scambio linguistico, ma che, autorizzando lo scambio di mail per mesi ed anni, può finire per provocare l’amore.

    Esistono anche siti su cui le persone sembrano cercare prevalentemente incontri rapidi e dissoluti, in maniera più schietta e meno sapiosessuale, come ad esempio Tinder e Badoo. Chi volesse celare timidezza o insicurezza è senz’altro consapevole del fatto che conoscere gente online è semplice come inviare un messaggio: basta caricare una o più foto e scrivere qualche interesse personale per dare inizio alle danze!

    Collegato