RecensioneItalia
    Come effettuare un cambio gestore energia
    03-09-2021

    Come effettuare un cambio gestore energia

    Perché conviene cambiare fornitore energia elettrica?

    Molto spesso, avviene che il nostro gestore dell’energia sia lo stesso di quando è stata costruita la casa, o che comunque non sia cambiato da un numero considerevole di anni, ritrovandoci così a pagare magari bollette esorbitanti e non possedendo un servizio in linea con le nostre aspettative.
    Il mercato energetico in Italia si è espanso tantissimo negli ultimi anni, soprattutto dopo il grande avvento delle forme di energia alternative/rinnovabili, che hanno stimolato il mercato ad offrire sempre più servizi e tariffe convenienti per gli utenti.
    Proprio per questo motivo abbiamo deciso di scrivere questo articolo, andandovi a consigliare di consultare tutti i principali fornitori energia elettrica, al fine di trovare quello che più si adatta alle vostre esigenze.

    Come posso effettuare il cambio gestore luce?

    Effettuare il cambio di fornitore di energia elettrica o gas è veloce e semplice: se possiedi una bolletta energetica recente a portata di mano il processo è ancora più rapido, ma non c’è alcun problema in caso contrario, possiamo comunque guidarti attraverso il processo. L'avvio del processo di passaggio richiede pochi minuti e dovresti passare a tutti gli effetti con il tuo nuovo fornitore entro 21 giorni. E non preoccuparti, non ci saranno interruzioni della fornitura durante il passaggio e non ci saranno lavori intrapresi all'interno o all'esterno della tua casa.

    Ecco come, solitamente, funziona il cambio gestore:

  • Prendi una bolletta energetica recente o utilizza un servizio online che stimi i tuoi consumi. Dovrai infatti conoscere chi ti sta attualmente fornendo energia e a quale tariffa sei abbonato. Se non sei a consocenza del tuo consumo energetico, puoi anche chiamare il tuo fornitore, che ti darà tutte le informazioni di cui avrai bisogno.
  • Richiedi un preventivo tra i vari gestori disponibili e scegli l’abbonamento più adatto a te; per aiutarti in questo processo, puoi consultare il miglior fornitore energia elettrica opinioni. Dopo aver scelto quale società ritieni che sia la migliore, compila i moduli di attivazione presenti sul sito o chiama il numero indicato; penseranno loro a mettersi in contatto con il tuo fornitore di energia attuale e a procedere con il cambio, in modo che ti vengano anche inviate le fatture finali del tuo contratto attuale.
  • Controlla il saldo con il tuo vecchio fornitore di energia. Se possiedi del credito nel momento in cui effettui il cambio energia elettrica, il denaro dovrebbe essere rimborsato automaticamente sul tuo conto, ma vale la pena controllare che il pagamento vada a buon fine. Inoltre, tieni d'occhio eventuali bollette residue che potrebbero essere in arretrato con il tuo vecchio fornitore.
  • Ora non ti resta che aspettare per un massimo di tre settimane per la corretta avvenuta del cambio gestore. Cambiare fornitore è una procedura davvero facile che non necessita di alcun ricablaggio o lavori al di fuori della tua proprietà. In teoria, l’unica differenza che noterai saranno solo le bollette più basse. In generale sono richiesti un massimo di 21 giorni per il cambio gestore completo, che includono il periodo obbligatorio di "ripensamento" di 14 giorni, durante i quali sarà possibile scegliere di annullare il passaggio gratuitamente.
  • Quali sono i nuovi fornitori di luce e gas in Italia?

    Se magari sei stanco dei soliti fornitori di lulce e gas in Italia, potresti pensare di passare a dei nuovi gestori che si sono affacciati da poco nel mercato dell’energia in Italia, e che per questo motivo, molto spesso, offrono le tariffe migliori. Andiamo a vedere quali sono:

    NeN

    Il primo fornitore di energia elettrica che andiamo a consigliarvi è NeN, un’azienda fondata a fine 2019 a Milano. L’azienda è finanziata dal colosso A2a e in breve tempo è riuscita ad accaparrarsi un’ottima fetta del mercato energetico italiano. La società si distingue per i suoi costi chiari e per l’interessante applicazione grazie alla quale si potranno tenere sempre sotto controllo tutti i consumi, scontistiche varie e bollette.
    Per saperne di più, vi consigliamo di leggere le nen recensioni.

    Sorgenia

    Nome invece più conosciuto in Italia grazie alla campagna pubblicitaria effettuata sui principali canali, Sorgenia è nata nel 1999 a Milano, e dall’anno scorso è entrata sotto il controllo del Fondo infrastrutturale italiano, a conferma di quanto la società stia andando bene in questo settore.
    Sorgenia fornisce sia elettrica che gas naturale, e per conoscere tutti i dettagli sulle offerte e sui vantaggi da essa proposti, vi lasciamo un collegamento diretto alle sorgenia recensioni.

    Pulsee

    L’ultimo fornitore di energia “alternativo” che vogliamo andare a proporvi quest’oggi è Pulsee, società fondata a Roma che si vanta di essere il miglior fornitore di energia green. Uno dei vantaggi principali di questa azienda è il fatto di non utilizzare carta per alcun tipo di comunicazione/bolletta: tutto viene gestito dalla dashboard sul sito web o dalla comoda app per dispositivi mobili.
    Nel caso vogliate saperne di più, vi consigliamo di leggere le pulsee recensioni.

    Collegato