RecensioneItalia

    Recensioni Razer

    Se nel 1980 quasi nessuno avrebbe scommesso sul successo dei videogiochi come mercato tra i tonfi di Atari (che chiuse per problemi economici) e l'impopolarità del settore. Oggi, a più di 40 anni da quel periodo, i videogiochi non sono solo un mercato fiorente in termini di titoli giocabile ma anche in tutto quello che vi ruota attorno. C'è addirittura chi gioca per professione, in qualita di videogiocatore professionista, dato che esistono diverse associazioni che promuovono l'esport come una disciplina sportiva. In Korea del sud, i videogiochi sono addirittura considerati sport nazionale e dulcis in fundo, tante sono le aziende che hanno deciso di investire in questa nicchia. Razer è una delle tante società che fornisce prodotti legati al mondo del "gaming agonistico" e dato che si parla di competività, è giusto che prima di sceglierla vi facciate un bel giro tra le esperienze e le recensioni dei clienti che hanno già provato i loro servizi. Scopriamo Razer insieme!

    Cos'è Razer
    Razer è una società nata a Singapore nel 2005 ma con una seconda filiale a San Francisco, in California; è una grande azienda della Global Gaming hardware i cui prodotti offerti sono rivolti a tutti i giocatori che sentono una certa competitività o che sono letteralmente dei professionisti con esigenze circa i loro strumenti di gioco. La gamma di accessori e prodotti è davvero vasta e i nomi che vengono attribuiti agli articoli derivano dagli animali. L'impresa offre anche dei software utili a configurare l'illuminazione RGB e modificare le impostazioni delle periferiche Razer.

    Servizi e Prodotti
    Razer si può definire un negozio per i gamer agonistici
    , dove è possibile trovare ogni sorta di accessorio indispensabile per migliorare le proprie abilità ludiche. Il menù è costituito da poche sezioni e le più importanti sono: quella “hardware” con un vasto elenco di categorie che comprendono spartphone, tastiere, mouse da gioco, accessori vari, borse e abbigliamento da gamers, licenze e parti di ricambio; nella sezione “Software” troviamo invece una guida utile per chi è alle prime armi o vuole arricchire il proprio bagagliaio tecnico. Abbiamo una sezione “memorizzare” dedicata a tutti quegli accessori , anche in offerta, dove poter salvare e memorizzare tutto ciò che è importante per un gamers. Inoltre in “store” si possono consultare tutti i prodotti e servizi offerti dal portale.

    Contatti e Reclami
    Per qualsiasi evenienza o dubbio, Razer mette a disposizione delle pagine dedicate al supporto degli utenti. Nella sezione “contatti” possiamo trovare 4 categorie a seconda dell’esigenza: in “support” si ha a disposizione l’assistenza via chat e un form da completare con la propria richiesta e un indirizzo e-mail dove ricevere risposta; in “ordini online” si ha il solo form da completare. Inoltre si hanno gli indirizzi con annessi recapiti telefonici delle sedi e uffici in cui risiede Razer Inc. negli Usa, Europa, Asia-Pacifico, Taiwan, Corea del Sud e Cina. In più, è possibile consultare la FAQ con le domande e risposte più frequenti. L'impresa opera una politica di garanzie su ogni tipologia di prodotto in vendita.

    Recensioni
    Se sei un videogiocatore incallito e vuoi saperne di più su questa azienda non ti resta che leggere le recensioni e le esperienze dei clienti che hanno già fruito dei servizi Razer. Se invece sei tra coloro che hanno già fatto acquisti sul portale cinese, contribuisci a costruire una reputazione obiettiva su questo brand postando una tua opinione!

    Razer
    Recensioni, reclami ed esperienze dei consumatori (0)

    10
    100% Compreresti di nuovo qui!

    Ordina

    10

    Servizio

    10

    Prezzi

    10

    Consegna

    10

    Tutte le recensioni

    Leggi recensioni, esperienze dei consumatori, feedback e reclami indipendenti qui! Impara a conoscere il miglior negozio (online) sul quale ordinare! Adesso decidono tutti insieme quali sono i negozi affidabili e quali no!

    Scrivi la tua recensione a riguardo di Razer

    La tua recensione