E’ ammesso viaggiare con i cani in aereo? Quali regole rispettare?

E’ ammesso viaggiare con i cani in aereo? Quali regole rispettare?

Viaggi & Vacanze

Viaggiare è magnifico, e lo è ancora di più quando si trasforma in un momento di condivisione con gli affetti più cari tra cui naturalmente c’è l’amico a quattro zampe. Proprio così, se fino a poco tempo fa solo poche compagnie aeree e pochissime strutture ricettive erano disposte ad accettare animali domestici, negli ultimi anni il discorso è profondamente cambiato. Basta consultare le recensioni di compagnie aeree, per capire quali di queste sono più dog friendly, ma praticamente tutte, accettano cani in aereo. Questo anche grazie ad una massiccia sensibilizzazione contro l’abbandono degli animali, che soprattutto in estate, colpisce ogni anno migliaia di pet.

Quindi, nonostante in alcuni casi le norme sono ancora abbastanza restrittive, i cani possono viaggiare in aereo, l’importante è possedere tutti i documenti necessari e consultare il sito ufficiale della compagnia scelta per il viaggio, per conoscere le disposizioni in merito.

Con quali compagnie è possibile viaggiare con i cani in aereo?

Le compagnie aeree si dimostrano sempre più pet friendly ed applicano regolamentazioni sempre più blande circa l’ammissione dei cani in aereo. in ogni caso, le regole cambiano di compagnia in compagnia. Alcune di esse possono infatti applicare regole più restrittive che non ammettono alcune tipologie di cani, come i cani brachicefali, ossia con il muso schiacciato, o in particolari condizioni come le femmine gravide. Non stare attenti alle norme dalla singola compagnia può avere conseguenze gravi, come il divieto di imbarco del cane in aereo. Non è certamente il massimo iniziare la vacanza in questo modo. Per questo motivo, anche prima di acquistare il biglietto è essenziale consultare il sito del vettore.

Negli ultimi anni anche alcune compagnie aeree low cost ammettono cani in aereo.

Ecco una lista dei principali operatori attualmente pet friendly:

  • Ita
  • Air France
  • British Airways
  • Lufhtansa
  • Volotea
  • Vueling
  • US Airways
  • Iberia
  • KLM
  • Delta Airlines
  • Finnair
  • American Airlines
  • Pegasus
  • Blue Panorama

Alla lista si aggiungono sempre più compagnie, ognuna con un proprio regolamento interno.

Come viaggiano i cani in aereo: regole

Come già scritto le norme che regolano l’accesso dei cani in aereo cambiano da vettore a vettore. La differenza più importante concerne il peso del cane. Al di sopra di un certo peso i cani non possono viaggiare in cabina ma vengono caricati in stiva. Come detto, le regole sul peso cambiano da compagnia a compagnia. Un’altra differenza riguarda la razza del cane. Razze ritenute pericolose, o di naso camuso oppure di razza brachicefala non sono ammessi da alcuni operatori.

A prescindere dalla compagnia il cane dovrà viaggiare all’interno di un trasportino, sia in cabina che in stiva. Il trasportino de rispettare le norme per il trasporto animali stabilite dalla International Air Transport Association (IATA), il quale deve essere morbido o semi-rigido, con fondo impermeabile e foderato con tappetino assorbente. Naturalmente le dimensioni devono essere adeguate al cane, e garantire che l’animale possa girarsi comodamente e liberamente all’interno, ma non troppo grande, per evitare che il cane sia sballottato da una parte all’altra in caso di turbolenza. Inoltre, il trasportino non potrà essere aperto durante tutta l’intera fase di volo.

Anche la documentazione richiesta varia da paese a paese. Per viaggiare in italia il cane deve possedere il libretto sanitario o il passaporto, mentre per i viaggi in Unione Europea, i cani devono possedere un passaporto dove sono riportate le vaccinazioni e lo stato di salute, soprattutto la vaccinazione antirabbica, oltre al tatuaggio leggibile o microchip.

I cani in aereo soffrono?

Proprio come gli esseri umani anche i cani possono soffrire l’aereo e diventare nervosi ed impauriti, soprattutto se cuccioli ed è la prima volta che volano. Per questo è sempre consigliato avvisare gli assistenti di volo che c’è un cane a bordo, in questo modo questi si preoccuperanno di controllare che stia bene e se ha bisogno di acqua.

Viaggiare con cani in aereo in cabina o stiva: le differenze

I cani piccoli e di razza ammessa possono essere portati in cabina insieme al padrone, allo stesso modo però non potranno mai uscire dal trasportino. Questa delle due è l’opzione meno stressante sia per il cane, che potrà essere tranquillizzato dal padrone che per quest’ultimo il quale non dovrà pensare continuamente a come sta il suo fido amico. Il problema è che soltanto gli animali molto piccoli sono ammessi in cabina.

 

 

La stiva che ospita i cani è pressurizzata allo scopo di garantire le stesse condizioni di viaggio della cabina. I posti sono limitati quindi è opportuno prenotare con largo anticipo. SI dovrà comunque pagare una tariffa extra. In questo caso non esistono limiti di peso o stazza.

Quindi, i cani possono viaggiare in aereo?

Si, molte compagnie accettano cani in aereo. Negli ultimi anni quasi tutti i vettori applicano regole più elastiche allo scopo di non perdere una fetta di mercato sempre più ampia, quella dei viaggiatori con animali domestici. L’importante è consultare i siti delle compagnie aeree prima di prenotare, in quanto ognuna di questa ha un proprio regolamento e può decidere di ammettere o meno cani in aereo in base al peso ed alla razza.

Più Viaggi & Vacanze