Come Ottenere un Mutuo Prima Casa: Vantaggi e Requisiti

Come Ottenere un Mutuo Prima Casa: Vantaggi e Requisiti
Crediti & Prestiti

L’acquisto di una casa è un momento importante nella vita delle persone. A meno che non capiti l’occasione che stai cercando, dovrai visitare diverse abitazioni ed analizzare ogni singola fattispecie prima di trovare l’offerta adatta alle tue esigenze. Poi, una volta trovata la casa perfetta, molto probabilmente sarai costretto/a a chiedere un mutuo per diversi anni, che ti permetta di pagare la somma dovuta per l’acquisto della casa a rate. Anche in questo caso dovrai trovare la banca che soddisfi le tue esigenze e ti permetta di risparmiare migliaia di euro. Per quanto possa sembrare difficile, conoscendo i diversi passaggi, puoi affrontare il processo di richiesta mutuo con tranquillità e gestire la pratica in modo sicuro ed efficace.

Quali agevolazioni per il mutuo prima casa

Se sei un giovane con un'età inferiore ai 35 anni puoi godere della garanzia mutuo prima casa concessa dal governo italiano fino ad un ammontare di 250000 euro. Il fondo copre il 50% del capitale richiesto e fornisce quindi una grossa agevolazione per l’accettazione della richiesta di mutuo. Per ottenere la garanzia statale devono essere soddisfatti alcuni requisiti:

  • è valida soltanto per l’acquisto della prima casa;
  • non deve essere un’abitazione di lusso;

L’agevolazione è rivolta soltanto a giovani coppie dove almeno uno dei componenti ha meno di 35 anni, giovani con contratto atipico di età inferiore a 35 anni, nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, e conduttori di alloggi di proprietà dell’ACP.

Oltre agli incentivi per i giovani, vengono previste diverse agevolazioni per chi vuole stipulare un mutuo prima casa. Per prima casa non si intende in modo specifica l’acquisto del primo immobile, ma devono esserci altri requisiti che legano l’abitazione al compratore:

  • per prima cosa, la casa deve avere sede nel comune dove l’acquirente ha residenza, o comunque deve impegnarsi ad ottenerla entro 18 mesi dall’acquisto. La dichiarazione di residenza o la richiesta ad ottenerla devono essere presentati all’atto dell’acquisto;
  • nel caso di altra abitazione nel comune, l’acquirente deve dichiarare di non essere il proprietario unico, o in comunione con il coniuge, dell’immobile;
  • non deve essere proprietario di una casa per la quale ha già goduto delle agevolazioni prima casa;
  • l’immobile che vuole acquistare non deve appartenere alle categorie catastali A1, A8 O A9.

Una volta verificate tutte queste condizioni si ha diritto a tutte le agevolazioni previste per l’acquisto della prima casa, le quali consistono in una riduzione significativa delle imposte previste nell’atto di compravendita, conseguenti al trasferimento di proprietà. L’Imposta di registro scende dal 9% al 2%, e nel caso di operazione soggette ad IVA, dal 10 al 4%.

Diversi sono i vantaggi, che si traducono in detrazioni di spese ai fini IRPEF, per chi ha ottenuto un mutuo ipotecario per l’acquisto dell’abitazione principale, come: l’onorario dovuto al notaio per l’atto di mutuo; spese di perizia ed istruttoria; imposte per sostituzione o cancellazione di ipoteche e tutti quegli interessi passivi pagati dal mutuatario annualmente.

Quali sono i requisiti per ottenere un mutuo?

Per ottenere un mutuo da una banca è fondamentale rispettare alcuni requisiti legali ed economici. I principali requisiti legali sono:

  • avere almeno 18 anni alla data della richiesta mutuo;
  • essere cittadini italiani con residenza in Italia;
  • essere cittadini di un paese incluso nell’Unione Europea;
  • si può anche essere cittadini extraeuropei ma con residenza stabile in Italia.

Non esiste invece alcun limite di anzianità, infatti l’accettazione della richiesta in questo caso viene determinata dalla banca la quale valuta anche la durata del mutuo.

I requisiti economici invece fanno riferimento alle capacità di rimborso del finanziamento da parte del richiedente. Mediante l’istruttoria del mutuo la banca valuta se il mutuato può restituire il finanziamento nell’arco di tempo stabilito. Il dato più importante in questo caso è rappresentato dalla sostenibilità del suo reddito. In quanto la rata mensile non deve essere superiore ad un terzo del suo reddito. Inoltre i consulenti bancari valutano anche la personalità del richiedente, il quale deve dimostrare buona fede, affidabilità e correttezza.

I documenti per richiedere un mutuo: Quali sono?

Oltre ai requisiti legali ed economici, il richiedente dovrà presentare specifici documenti per ottenere un mutuo. I documenti generali che vanno presentati da tutti i richiedenti sono: codice fiscale, carta d’identità, certificato di nascita e di residenza, stato di famiglia, l’atto di matrimonio, e nel caso anche la sentenza di separazione o divorzio. Nel caso di cittadini extracomunitari, è anche obbligatorio presentare il permesso di soggiorno. Poi per ogni categoria di lavoratore è necessario presentare documenti specifici.

Per i lavoratori dipendenti:

  • copia del contratto lavorativo o dichiarazione del datore di lavoro dell’anzianità di servizio del dipendente;
  • originale dell’ultimo cedolino dello stipendio e copia del modello di Certificazione Unica o in alternativa il 730;
  • il modello F24;
  • una copia dell’estratto conto.

Invece i lavoratori autonomi devono presentare i seguenti documenti:

  • Una copia del modello unico (ex 74);
  • estratto della camera di commercio industria ed artigianato (CCIA);
  • se professionisti, il certificato che attesti l’iscrizione all’albo.

Tutti quanti i soggetti senza distinzione devono poi presentare alcuni documenti relativi all’immobile che vogliono acquistare:

In ogni caso la documentazione richiesta, varia da banca a banca, l’importante è presentare una documentazione chiara e completa ed il più rapidamente possibile.

Come fare la richiesta mutuo online

Chiedere un mutuo sta diventando sempre più semplice. I comparatori online permettono infatti di confrontare le proposte di mutuo di tutte le banche aderenti al sistema, mostrando quelle più vantaggiose e nel caso stipulare un contratto ipotecario online. Una volta individuato il comparatore, si inseriscono tutti i dati richiesti ed in pochi secondi il comparatore mostrerà una lista di soluzione dalla quale scegliere quella più consona alle proprie esigenze. Una volta individuata la banca si invia la richiesta. Si segue poi tutto l’iter con l’invio della documentazione necessaria, fino alla stipula del contratto.

Mutuisupermarket è il comparatore di mutui più utilizzato in italia, e collabora con il 90% degli istituti creditizi che operano nel paese. Il servizio viene utilizzato da migliaia di persone ogni mese e non ha alcun costo per i consumatori, in quanto sono gli istituti bancari a corrispondere un compenso a Mutuisupermarket. Consulta le Mutuisupermarket opinioni se vuoi saperne di più.

Tra le banche più all’avanguardia presenti in Italia, si può di certo annoverare Credit Agricole. L’istituto bancario nato in Francia, offre i propri servizi sia online che mediante le filiali presenti in tutto il paese. Credit Agricole cerca di offrire soluzione personalizzate, ed in completa sicurezza, per soddisfare le esigenze dei consumatori. Il punto di forza del brand sono proprio i mutui, per la quale la banca si è contraddistinta ricevendo il premio per il miglior mutuo a tasso fisso nel 2018. Le Credit Agricole opinioni, sembrano confermare la qualità dei servizi dell’istituto.

L’acquisto di una casa è un momento importante per ogni persona. Per dare un impulso al mercato, le banche si sono dimostrate sensibili ai bisogni delle persone, creando soluzioni personalizzate e adatte alle loro esigenze.

Più Crediti & Prestiti