Come Investire in Criptovalute e Quali Scegliere nel 2021

Come Investire in Criptovalute e Quali Scegliere nel 2021

Finanza

Lo sviluppo delle nuove tecnologie, i progressi nel ramo della crittografia,  ed un rete internet sempre più veloce ed efficiente stanno provocando una vera rivoluzione in tutti i settori dell’economia mondiale, creando nuove opportunità di business soprattutto nel mondo della finanza. Oggi infatti, milioni di persone si chiedono se comprare criptovalute rappresenti un rischio oppure un’opportunità sta di fatto che tantissime persone che 10 anni fa hanno acquistato bitcoin per gioco si ritrovano ora a possedere un capitale milionario. 

Cosa sono i Bitcoin?

Prima di acquistare criptovalute, è importante capire cosa sono le criptovalute. Studiando l’etimologia del termine, potrai facilmente comprendere che Questa di due parole: “cripto” e “valuta”. Praticamente, parliamo di una valuta virtuale, che quindi materialmente non esiste, la quale può essere visualizzata mediante l’utilizzo di un determinato codice informatico e si scambia soltanto telematicamente. Queste monete digitali vengono contenute in dei wallet (portafogli) virtuali e possono essere scambiate tra due soggetti  in  modalità peer-to-peer, senza quindi il bisogno di un intermediario, per acquistare beni o servizi. I portafogli virtuali moderni, come ad esempio youhodler, oltre a detenere criptovalute permettono, anche di prendere prestiti in crypto, acquistare determinati servizi e scambiare tra diverse cryptovalute. Per comprenderne il funzionamento, consulta le youhodler opinioni.

 Il mercato criptovalute è in forte crescita e nascono continuamente nuove criptovalute che promettono di conquistare gli investitori. Tante di queste finiscono poi nell’oblio o si rivelano delle vere e proprie truffe. FIno ad ora la crypto che ha riscosso maggiore successo, arricchendo migliaia di investitori, è Bitcoin. Questa valuta virtuale è stata creata nel 2009 da uno o più hacker, i quali allo scopo di mantenere ignote le loro identità, si sono presentati al mondo con lo pseudonimo Satoshi Nakamoto. Il Bitcoin è la moneta virtuale per eccellenza, infatti al contrario di tante altre, non è gestita da una Banca Centrale ma si basa su due principi: un network di pc, chiamati nodi, che la gestiscono in modalità peer-to-peer, e la crittografia che rende sicure le transazioni. I bitcoin in circolazioni sono limitati a 21 milioni, e questa scarsità unita al grande successo riscosso dalla criptovaluta negli ultimi anni, ne hanno innalzato il valore fino a più di 64800 dollari per bitcoin raggiunto l’8 febbraio del 2021. Questa, come tutte le altre criptovalute che possono essere scambiate nel mercato, è soggetta ad una forte oscillazione del valore e per tale motivo è considerata un investimento ad alto rischio. Inoltre, come scritto sopra, sono davvero tante le truffe in questo settore di investimento. Quindi è molto importante comprendere come investire soldi in criptovalute per limitare le perdite di capitale.

Come comprare criptovalute?

Fino alle fine del 2016, Bitcoin era quasi la sola moneta virtuale in circolazione, ed aprire conto Bitcoin era l’unico modo per investire in criptovalute. Ora ci sono più di 2186 monete virtuali in circolazione ed è praticamente impossibile conoscerle tutte. Creare una nuova criptovaluta è l’obiettivo di tanti imprenditori digitali che sognano di ricalcare lo stesso successo del Bitcoin. Inoltre, sono pochi quelli che davvero conoscono il funzionamento del mercato delle criptovalute e della blockchain, ovvero della tecnologia che regge l’intero sistema. 

Per procedere all’acquisto o alla vendita delle monete digitali quali ad esempio Bitcoin, neo crypto, Ethereum e molte altre, si possono scegliere due strumenti: gli exchanges ed i broker online per trading CFD in criptovalute. La scelta dipende dal tipo di operazione si vuole fare e se si vuole acquistare direttamente monete digitali o no.

L’exchange prevede operazioni dirette dell’investitore con le monete virtuali. La prima azione da compiere è quella di scegliere la piattaforma più adatta alle proprie esigenze. E’ fondamentale scegliere una piattaforma con un’ottima reputazione con ampie possibilità di scelta di valute da scambiare sia reali (ad esempio dollaro ed euro) che virtuali. Operare con gli exchanges è semplice, una volta iscritti ed inviati i documenti personali si può procedere con la scelta del wallet e l’investimento in criptovalute. 

I pregi di questo strumento sono: i bassi costi di commissione per le operazioni di compravendita, l’elevata liquidità, oltre all’elevata sicurezza online e la cura per il trattamento dei dati offline. L’unico problema è che occorre fare una scelta oculata ed optare per un exchange affidabile, in quanto è facile incorrere in una truffa online. 

Nei broker di trading online, si opera invece con contratti per differenza e scegliere di comprare o vendere tali contratti in base alle dinamiche di mercato al rialzo o al ribasso presenti sul mercato criptovalute. I broker online sono regolamentati da specifici organi di controllo, ed una volta registrati ed inviati i documenti personali, forniscono una piattaforma di trading molto semplice da utilizzare per la gestione degli ordini. Il vantaggio principali è di poter guadagnare sulla volatilità del valore delle criptovalute sia al rialzo che al ribasso. Inoltre, le migliori piattaforme di trading online offrono anche formazione gratuita e un conto demo per esercitarsi. L’unico svantaggio è costituito dal non poter acquistare direttamente le criptovalute. 

Quali criptovalute comprare?

Il mercato delle criptovalute è davvero particolare ed è difficile da prevedere anche per i più esperti negli investimenti finanziari. Prima di investire in criptovalute è quindi importante capire le caratteristiche delle più promettenti, per comprendere le loro potenzialità nel lungo termine. 

Perché comprare ethereum 

Ethereum è una piattaforma digitale con la quale si possono costruire diverse tipologie di applicazione decentralizzate, quali ad esempio sistemi elettorali, metodi di pagamento e programmi di sicurezza. Come Bitcoin, Ethereum appartiene al mercato delle criptovalute, e si basa sulla tecnologia decentralizzata della blockchain. Anche Ethereum opera fuori il mandato delle autorità centrali come governi e banche. La piattaforma è stata lanciata nel 2015 da Vitalik Buterin insieme ad altri co-fondatori. In questo momento, è la seconda criptovaluta mondiale per importanza.

Neo criptovaluta

Neo è considerata la maggiore concorrente di Ethereum, perché ha caratteristiche molto simili. Fondata nel 2014 da Da Hongei, Neo crypto è nata con lo scopo di favorire la nascita di un network dove la smart economy faciliti il processo di trasformazione e possa soppiantare l’economia tradizionale. I contratti intelligenti e le identità digitali vengono interamente gestite all’interno della piattaforma tramite il pagamento in criptovaluta. 

Dash criptovaluta

Dash coin è il contante digitale per eccellenza ad ha un funzionamento similare a Bitcoin. Fondata nel 2015, Dash non è soltanto una piattaforma che utilizza denaro elettronico decentralizzato per cambi peer-to-peer, ma che in certi versi può essere paragonata alle normale valute reali come euro e dollaro. Dash coin utilizza un codice che garantisce una privacy maggiore e transazioni più veloci rispetto a Bitcoin. Parliamo comunque di una criptovaluta completamente open source.

La moneta ripple

Ripple è una moneta virtuale lanciata nel 2013 allo scopo di competere con Bitcoin. I fondatori dichiarano di aver  creato ripple per superare le difficoltà e gli svantaggi di Bitcoin. Anche ripple opera su una rete decentralizzata ed una piattaforma open source. A differenza di Bitcoin però, nella rete ripple sono presenti i cosiddetti ledger, ovvero registri di transazioni che permettono di monitorare gli scambi e completare transazioni in pochi secondi. Questo rende le transazioni nella rete Ripple molto più rapide di quelle in Bitcoin.

 

Le criptovalute rappresentano quindi una grande opportunità d’investimento per chi vuole diversificare il proprio portafoglio investimenti aggiungendo degli asset rischiosi. Infatti, le monete virtuali crescono in frette e sono soggette a grandi variazioni, fattori che possono favorire ingenti guadagni ma anche gravi perdite. Per questo motivo è molto importante conoscere il mercato prima di investire in criptovalute.

Più Finanza